Il 9 settembre 2015 si è tenuta nella sala del Consiglio Ecclesiastico Supremo della Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca, sotto la presidenza di Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill, la riunione ordinaria del Consiglio Ecclesiastico Supremo della Chiesa ortodossa russa.

Nel dare inizio alla riunione, il Primate della Chiesa ortodossa russa si è rivolto ai membri del Consiglio Supremo con alcune considerazioni introduttive.

Il programma comprende questioni relative all’attuazione delle decisioni del Consiglio Ecclesiastico Supremo della Chiesa ortodossa russa e del Consiglio episcopale, così come la discussione del progetto del concetto della Chiesa ortodossa russa sulla cura spirituale e il sostegno dei cosacchi.

Fanno parte del Consiglio Supremo della Chiesa, presieduto da Sua Santità il Patriarca:

 

– il cancelliere del Patriarcato di Mosca, metropolita Varsonofij di San Pietroburgo e Ladoga;

– il presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca, metropolita Hilarion di Volokolamsk;

– il presidente del Consiglio editoriale della Chiesa Ortodossa Russa, metropolita Kliment di Kaluga e Borovsk;

– il presidente del Dipartimento sinodale missionario, metropolita Ioann di Belgorod e Stary Oskol;

– il presidente del Dipartimento per l’istruzione religiosa e la catechesi della Chiesa Ortodossa Russa, metropolita Merkurij di Rostov e Novocherkassk;

– il presidente del Comitato sinodale per la cooperazione con i cosacchi, metropolita Kirill di Stavropol e Nevinnomyssk;

– il presidente del Comitato sinodale per l’istruzione, arcivescovo Evgenij di Verey;

– il presidente del Dipartimento sinodale per i monasteri e il monachesimo, arcivescovo Feognost di Sergiev Posad;

– il presidente del Dipartimento economico e finanziario del Patriarcato di Mosca e capo dell’Ufficio per le istituzioni estere del Patriarcato di Mosca, arcivescovo Mark di Egorevsk;

– il capo della Segreteria amministrativa del Patriarcato di Mosca, vescovo Sergij di Solnechnogorsk;

– il presidente del Dipartimento sinodale per il ministero carcerario, vescovo Irinarkh di Krasnogorsk;

– il presidente del Dipartimento sinodale per la pastorale giovanile, vescovo Ignatij di Vyborg e Priozersk;

– il presidente del Dipartimento sinodale per la carità e il servizio sociale della Chiesa, vescovo Panteleimon di Orekhovo-Zuevo;

– il segretario esecutivo del Consiglio Patriarcale per la Cultura, archimandrita Tikhon (Shevkunov);

– il presidente ad interim del Dipartimento sinodale per le relazioni con le forze armate e le forze dell’ordine, arciprete Sergej Privalov;

– il presidente della Commissione patriarcale per la famiglia, la maternità e la protezione dell’infanzia, arciprete Dimitrij Smirnov;

– il presidente del Dipartimento sinodale per i rapporti tra la Chiesa e la società, arciprete Vsevolod Chaplin;

– il presidente del Dipartimento sinodale per l’informazione V.R. Legojda.

 

Sono inoltre stati invitati a partecipare alla riunione il primo vicario del Patriarca di Mosca e di tutta la Russia Kirill a Mosca, metropolita Arsenij di Istra, il vicedirettore del Dipartimento amministrativo del Patriarcato di Mosca, archimandrita Sava (Tutunov), il primo vice presidente del Comitato per l’istruzione, arciprete Maksim Kozlov il capo del Servizio giuridico del Patriarcato di Mosca, igumena Xenia (Chernega).